dal 2 Marzo 2013 al 31 Agosto 2013

24° PREMIO "SILVANO ALESSANDRINI" - LE OPERE PREMIATE

 

    Si sono svolte sabato 2 marzo, come programmato, presso la sala polivalente della P.A. Croce Bianca di Querceta, le premiazioni della 24° edizione del Premio di Poesia e Prosa Dialettale “Silvano Alessandrini”, aperto peraltro negli ultimi tre anni, con apposite sezioni di "disegno", anche ai bambini della scuola dell’infanzia ed agli alunni della scuola primaria.

    La Giuria, quest’anno Composta da Alessandro Alessandrini (figlio di Silvano), Ezio Marcucci, Enrico Baldi, Anna Guidi, Lorenzo Marcuccetti e Mauro Giannarelli, ha premiato le seguenti opere:

 

                  CATEGORIA “SCOLASTICA” – SEZIONE DISEGNI "SCUOLA DELL’INFANZIA"

         1i classificati a pari merito:

                        Sofia Sbragia (4 anni)

                        Sara Hanani (3 anni)

                        Ettore Tarabella (3 anni)

                                   Tutti della scuola dell’infanzia “Querceta Sud”

 

 

                  CATEGORIA “SCOLASTICA” – SEZIONE DISEGNI “SCUOLA PRIMARIA”

         1° classificato:

              “GLI AMBIENTI NATURALI DELLA VERSILIA
                        opera degli alunni delle classi 3/A e 3/B della scuola primaria “G. Pascoli” di Pietrasanta

         2i classificati a pari merito:

              “C’È UN ORTO GRANDE”
                        opera degli alunni della classe 4a della scuola primaria di Pontestazzemese

              “I CORSI D’ACQUA DELL’ALTA VERSILIA”
                        opera degli alunni della classe 5a della scuola primaria di Pontestazzemese

 

 

                  CATEGORIA “SCOLASTICA” (SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO)

                   SEZIONE: “LA VERSILIA IN RACCONTO”:

         1° classificato:   “IL CARELLO DELA COPPE”  di  Tommaso Spinelli
                      Classe 2/A scuola media “E. Pea” di Marzocchino

         2° classificato:   “UMBE’ E LA BIGGE”  di  Beatrice Setti
                       Classe 2/A scuola media “E. Pea” di Marzocchino

         3° classificato:   “GIUSTINO” di Lucrezia Grassi
                       Classe 3/B scuola media “U. Guidi” di Forte dei Marmi

         Segnalazione di Merito:   “IL MIO PAESE”  di  Emma Carleschi
                      Classe 3/B scuola media “U. Guidi” di Forte dei Marmi

 

 

                  CATEGORIA “SCOLASTICA” (SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO)

                  SEZIONE: “LA VERSILIA IN POESIA” – IN ITALIANO:

         1° classificato:   “LE 4 STAGIONI IN VERSILIA”  di  Alessia Luisi
                       Classe 1/B scuola media “U. Guidi” di Forte dei Marmi

         2° classificato:   “VERSILIA”  di  Gianluca Tommaso
                      Classe 1/B scuola media “U. Guidi” di Forte dei Marmi

         3° classificato:   “IL LECCIO DELLA VERSILIA”  di  Daniele Belli
                      Classe 1/B scuola media “U. Guidi” di Forte dei Marmi 

         Segnalazione di Merito:   “LA MIA TERRA”  di  Rachele Elisabetta Mattei
                        Classe 1/B scuola media “U. Guidi” di Forte dei Marmi

                

LE QUATTRO STAGIONI IN VERSILIA     riadattamento di Alessia Luisi

Autunno. Si sente già venire
nella fresca brezza delle sere d’agosto,
nelle prime piogge di settembre,
e un brivido percorre la Versilia,
che ora, abbandonata dai chiassosi turisti,
accoglie solo un sole smarrito.
Dalle profondità dei cieli bui di Stazzema
scende poi la sonnolenta neve, ammanta le case, scende,
poi risale spinta dal vento del nord,
ora impetuosa, ora lenta.
Un mattino ti svegli, l’aria è diversa,
il cielo azzurro e bello,
un soffio di vento leggero,
il profumo dei campi che sa di bucato ...
è primavera!
Ora è tempo di papaveri e girasoli,
giochi sul mare, lunghe passeggiate,
il sole è caldo e il cielo
acchiappa nuvole di cotone...
poi la fresca brezza delle sere d’agosto
farà iniziare di nuovo la danza delle stagioni.

 

 

                  CATEGORIA “SCOLASTICA” (SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO)

                  SEZIONE: “LA VERSILIA IN POESIA” – POESIA IN DIALETTO:

         1i  classificati a pari merito:   “I GATTI ANTICHI”
                                                       “IL TOPI DELLE FIERE
                                                       “LA BRAZZE”
                      Opere collettive della classe 1a/E  della Scuola Media “E. Pea” di Marzocchino

          Segnalazione di Merito:   “IL MIO ZIO”  di  Verdiana Evangelisti
                     Classe 1/F scuola media “E. Pea” di Marzocchino

 

I TOPI DELLE FIERE    classe 1/E  “E. Pea” Marzocchino

Quella batocchia dela mi’ sorella
È sempre a stressa’:
S. Ermete, S. Giuseppe, S. Biagio e S. Stefano,
invoca tutti i santi de’ banchetti
per fassi compra’
i topi delle fiere.
Criceti, cavie, orsetti russi...
Han voglia di di’: èn tutti furasacchi!
Tirino l’anche in meno di du’ mesi,
costino 10 euri e poi ala fine
‘un li poi gnanco tira’ al gatto che ‘un li mangia.
Anno n’ha compri due a S.Biagio
e a San Biagino
erin già tecchi come un pefanino.

 

 

                   CATEGORIA “GIOVANI” – SEZIONE “RACCONTO INEDITO”

         Segnalazione di merito: “UNA GIORNATA CON LA MAMMA” di Martina Poli

 

 

                   CATEGORIA “GIOVANI” – SEZIONE “POESIA INEDITA”

         Segnalazione di merito: “NON LUNA” di Eleonora Pucci
 

NON LUNA      di Eleonora Pucci
 
Nere ombre di pini,
nervoso tumulto del mare,
freddo vento leggero e misterioso.
 
Strade silenziose,
foglie che fluttuano nel vento,
monti nascosti dietro un’esile nebbia.
 
Buio scenario d’un cielo senza luna.
 

 

                  CATEGORIA “ADULTI” – SEZIONE “LA VERSILIA IN FOLA”

         Segnalazione di merito: “LUNONZOLO” di Angela Simi

 

 

                   CATEGORIA “ADULTI” – SEZIONE “RACCONTO INEDITO”


         1° classificato: “POLENTA E COTENNE” di Giorgio Salvatori

         2i classificati a pari merito:

                        “C’ERA UNA VOLTA”  di Ivana Giannelli
                        “PANE NERO”  di Enzo Silvestri

          Segnalazione di Merito: “I RAGAZZI DI GLIERI” di Giulio Salvatori

 

                   CATEGORIA “ADULTI” – SEZIONE “VERSILIA IN POESIA”

         1° classificato: “LE CICALE” di Giorgio Salvatori

 

LE CICALE     di Giorgio Salvatori

Quando il sole lasciava la collina
e spietato invadeva la pianura
iniziava il “ghe-ghe” delle cicale
amiche dell’estate e dell’arsura.
           Sostavano nei campi e sugli olivi,
           lungo le vie sterrate e polverose,
           con un cantar sgraziato ed insistente
           che le rendeva alquanto fastidiose.
Nei pomeriggi lunghi ed infuocati,
armenti e greggi amavano dormire,
ma l’accanito coro di cicale
li tormentava con il suo frinire.
          Anche i ragazzi che negli oliveti
          solevano trovarsi per giocare,
          tiravan sassi a quegli animaletti
          onde per breve tempo respirare.
Solo, però, con l’avanzar del buio,
subentrava la quiete ed il tepore
che tutti avean sognato un giorno intero,
stressati dal frinire e dal calore.
           Ma le cicale erano famose
           perché avverse al lavoro e alle fatiche,
           tanto che indovinato fu il confronto
           con le operose e provvide formiche.
Ora però pensando alle cicale
e ai tre giorni di vita avuti in sorte
non ci stupisce il lugubre cantare,
che precedeva l’ora della morte.

 

 

                   CATEGORIA “ADULTI” – SEZIONE “POESIA DIALETTALE”

         1° classificato: “QUANDO PUCCIO TORNO’ DA SOLDATO” di Luca Garfagnini

         2° classificato: “I COLORI DELL’ALTISSIMO” di Anna Maria Falsinotti

         3° classificato: “PUNTO E VIRGOLA” di Giorgio Salvatori

 

QUANDO  PUCCIO  TORNO’  DA  SOLDATO    di Luca Garfagnini

Quando Puccio tornò da saldato,
la Ro’ gli fe’ festa come fusse rinato:  
piangéa ... lo bagiava ... e di lagrime e bava,
la bianca pezzola di pizzo ‘nzuppava.
 
Tutti ‘pparenti ch’avéino saputo
e tutti gli amici ch’avéino polzùto,
quel giorno erin lì, in gioiosa accoglienza.
 
Per tutti, un saluto; una stretta; un abbraccio;
per tutti anco ‘n mbagio donato a casaccio;
e Puccio rideva ... rideva e piangeva.
 
Ma ‘mmezzo agli sguardi ch’avéa già ‘ncrociato,
forzando co’ gli occhi, mirando lontano,
cercava il più triste, il più triste e dolente,
che lu’, di segùro, sapéa lì presente.
 
Infine, la vite, in un angolo, in pianto;
gli andò lesto ‘ncontro e la strinse a sé tanto.
La donna si scosse, e lisciandogli ‘l viso,
composta gli rese ‘n amaro soriso.
 
Facendosi forza, assumendo ‘n contegno,
Puccio cercò, nel gran sacco, ‘l suo pegno.                          
Rumò bene ‘n fondo e traèndone ‘n pacco                      
lo diéde ala donna co’ ‘n umile atto.
 
Disfatto che l’èbbe, lo vitero tutti:
“un fiasco, ormai scécco, dei dolci sui flutti”.
Un fiasco ormai scécco di vino annacquato,
ricordo di Cecco caduto soldato.
 

 

 

Eventi

12-05-2019
64^ Edizione Palio dei Micci RISULTATI

64^ Edizione Palio dei Micci - risultati

10-06-2019
48à TORNEO DI CALCIO DELLE CONTRADE

48° TORNEO DI CALCIO DELLE CONTRADE

CALENDARIO EVENTO

Newsletter

newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
basta un clic...
per essere sempre aggiornati!

iscriviti ora

News

04-06-2019
ASINANDO 2019 - Passeggiata Ecologica sul fiume Versilia

Domenica 9 Giugno sarà l' occasione per riscoprire il nostro territorio e contribuire alla sopravvivenza di un ecosistema fragile ma importante per molte specie animali e vegetali.

Ritrovo ore 9.30 via delle Ciocche (presso piazzola ERSU)

Partenza ore 10.00

Per Info  NELLO TESSA 3385252277

 

17-05-2019
Bando di Concorso - personale "Servizio Civile" 2019

 

La Regione Toscana ha approvato un progetto di valorizzazione del patrimonio storico, culturale ed artistico, nell'ambito del c.d. "Servizio Civile" che permette l'impiego di personale volontario retributito.

PROROGA SCADENZA DOMANDE AL 28 GIUGNO 2019 H 14.00

05-04-2019
PALIO IN VETRINA IV EDIZIONE

BCC
P.IVA 01529470468
created by Artemysia Communication